Premium Sport

Europei di Basket, Italia-Finlandia 70-57: azzurri ai quarti

Belinelli ne fa 22 poi gran difesa e sofferenza finale: ora Serbia o Ungheria

  • TTT
  • Condividi

L'Italbasket vola ai quarti di finale dei campionati europei. Gli azzurri quidati dal ct Messina hanno infatti battuto a Istanbul la Finlandia agli ottavi di finale con il punteggio di 70-57 e proseguono la loro avventura europea, dove ora affronteranno, mercoledì, la vincente di Serbia-Ungheria (in campo domenica).

L'Italia ha sofferto un pochino solo nel finale ma ha giocato da grande squadra, compatta, generosa. In avvio la nazionale azzurra è stata fulminante e i finnici sono andati in affanno. Belinelli (22 punti a segno), Melli, Datome, hanno infilato una serie di triple micidiali che hanno costretto gli avversari a difendersi alla meglio, senza quasi riuscire a entrare in partita e si arriva all'intervallo sul punteggio di 48-29.

Gli azzurri hanno dato un massimo di venti punti di distacco ai finlandesi (56-36), poi dalla metà del terzo quarto, la pressione dei lunghi finnici ha cominciato a farsi sentire. L'Italia per cinque minuti non è andata a canestro, ma ha tenuto botta, stretto i denti di fronte a una rimonta che cominciava a farsi pericolosa (fino al 66-57), e portato a casa il risultato finale di 70-57 con il canestro finale dello scatenato Filloy, che spiana la strada per i quarti di finale.

LE PAROLE DI MESSINA

"É stata una grande vittoria e siamo molto contenti. Siamo tra le prime otto d'Europa, dopo un'estate complicata e cambi in corsa, per scelta e per necessità. Se me lo avessero detto a Tolosa... Abbiamo fatto un ottimo primo tempo poi, nel secondo, siamo calati. In partite secche a volte capita di avere il braccio corto e abbiamo sbagliato qualche tiro aperto. Fatto un gran lavoro anche su Markkanen". Così il coach degli azzurri, Ettore Messina, ha commentato la vittoria negli ottavi dell'Eurobasket sulla Finlandia, che vale il passaggio del turno. "Siamo dove sognavo di essere - ha aggiunto - adesso abbiamo tutta la serenità e il tempo per pensare ai quarti di finale che, a meno di sorprese, giocheremo contro la Serbia".