Premium Sport

NBA, festa Lakers per Kobe Bryant: ritirate le maglie 8 e 24

Magic Johnson lo ha definito "il più grande di sempre a vestire il gialloviola"

  • TTT
  • Condividi

Notte di emozioni forti a Los Angeles, dove i Lakers hanno celebrato la leggenda di Kobe Bryant ritirando le due maglie con cui ha giocato in carriera, la 8 e la 24, in una cerimonia tanto toccante quanto elegante. Il protocollo della NBA per una volta ha fatto uno strappo alla regola permettendo sei minuti "extra" ai 15 normalmente riservati agli intervalli e al centro del campo si sono alternati grandi protagonisti - da Magic Johnson a Jeanie Buss fino ovviamente a Kobe - per celebrare al meglio quello che il presidente dei Lakers ha definito come "il più grande di sempre a vestire il gialloviola".

"Entrambi i giocatori che hanno indossato l'8 e il 24 meritano da soli di essere nella Hall of Fame e per questo abbiamo deciso di ritirare le due maglie" ha detto la proprietaria Jeanie Buss prima di lasciare la parola a Bryant. Il Mamba ha portato avanti il suo discorso di ringraziamento senza interruzione, riservando le parole più belle alla sua famiglia presente in prima fila: "Spero di avervi insegnato che se inseguite i vostri sogni tutto si può avverare. L'importante non è la destinazione, ma il viaggio che si fa per raggiungerla".

Bryant - introdotto sul parquet dal suo cortometraggio "Dear Basketball", candidato ai prossimi Oscar - ha poi concluso il suo discorso con il classico "Mamba Out", salutando poi tutte le stelle accorse allo Staples Center per celebrarlo: tra loro anche leggende come Bill Russell, Kareem Abdul-Jabbar, Jerry West, Allen Iverson, Shaquille O'Neal e James Worthy e molti personaggi del mondo dello spettacolo come Jack Nicholson, Ice Cube e tanti altri. Gente che per 20 anni ha potuto ammirare da vicino "il più grande di sempre a vestire la maglia gialloviola", anzi, le maglie.