Premium Sport

Nba playoff: Golden State Warriors-San Antonio Spurs 113-111

Sotto di 25 punti, i californiani rimontano vincono gara-1 della finale di Western Conference grazie a Curry e Durant

  • TTT
  • Condividi

Quando a inizio del secondo quarto il tabellone segnava 44-19 per i San Antonio Spurs, in pochi avrebbero scommesso sulla vittoria dei Golden State Warriors. In pochi, ma non nessuno: perché se hai dalla tua parte Steph Curry e Kevin Durant, nessuna partita può mai considerarsi finita. Così, alla fine, quel tabellone scrive un altro risultato: 113 Golden State, 111 San Antonio.

Gara-1 della finale di Western Conference va ai californiani: l'ultimo canestro lo segna proprio Curry a 9" dalla fine, ma la rimonta pazzesca era stata completata a 4' dal termine e il sorpasso lo aveva firmato Durant. I momenti chiave, insomma, se li sono equamente divisi: alla fine faranno 40 punti uno e 34 l'altro. San Antonio si arrende ma conferma che sarà una serie combattuta, anche se tutto dipende dal recupero di Kawhi Leonard. Al di là dei meriti di Golden State, la partita è cambiata proprio dopo il suo infortunio: se non rientrerà per gli Spurs si mette male.