Premium Sport

Tania Cagnotto: "Torno ad allenarmi. E a Tokyo 2020..."

La tuffatrice non esclude un clamoroso rientro: "Ma la qualificazione all'Olimpiade non sarebbe scontata"

  • TTT
  • Condividi

Tania Cagnotto si è ritirata il 13 maggio 2017, più di un anno fa, regalandosi un ultimo tuffo da soli 10, poi il 23 gennaio del 2018 è diventata mamma. Sembrava il primo grande passo della sua nuova vita, ma il richiamo della vecchia si è già fatto sentire: "A ottobre proverò a tornare ad allenarmi - ha detto alla presentazione del libro 'Oro, argento e Tania'. - Uscirò dalla maternità perché faccio ancora parte del corpo sportivo della Guardia di Finanza e farò qualche allenamento per vedere come reagirà il mio corpo. Sento il bisogno fisico di rifare qualcosa, ho smesso di colpo e non è stata una scelta intelligente".

Come ha fatto l'amica Francesca Dallapé, magari porterà la figlia con sé e forse sarà proprio Maya a darle la spinta per l'Olimpiade del 2020, dopo lo storico bronzo individuale e l'argento nel sincro ottenuti a Rio: "Finora ho fatto solo ginnastica per mamme e bambini, quindi è presto per fare programmi e tabelle. Una qualificazione a Tokyo con lei non sarebbe affatto scontata, ci sono solo sette posti e coppie molto forti".