Premium Sport

Tennis, Internazionali d'Italia: Nadal ottavo Re di Roma

Il maiorchino batte Zverev in tre set e trionfa per l'ottava volta, la prima dal 2013

  • TTT
  • Condividi

Dopo quasi tre ore e mezzo di gioco sul Centrale del Foro Italico di Roma, Rafa Nadal si è aggiudicato la finale degli Internazionali d'Italia battendo il tedesco Alexander Zverev in tre set (6-1, 1-6, 6-3) e conquistando il torneo tricolore per l'ottava volta in carriera (la prima dal 2013).

Vittoria molto sofferta per lo spagnolo, innervosito per le continue interruzioni dovute alla pioggia: dopo un primo set praticamente perfetto chiuso sul 6-1 Nadal è stato travolto nel secondo set 1-6 e poi nel terzo è venuta fuori la sua maggior esperienza, che gli ha permesso di tenere i nervi saldi e battere per la quinta volta in carriera (in altrettanti match) il giovane tedesco che in Italia aveva vinto lo scorso anno.

Conquistato il 78esimo trofeo in carriera (il 56esimo sull'amata terra rossa), Nadal lunedì tornerà numero uno del mondo scavalcando nuovamente in vetta alla classifica Roger Federer.

Nadal: "Specialissimo vincere qui"

"Questo è uno dei tornei più belli al mondo, senza dubbio. Per me la prima vittoria nel 2005 qui è uno dei ricordi più belli della mia carriera e riavere questa coppa con me tanti anni dopo è veramente specialissimo". Lo dice un emozionato Rafael Nadal dopo aver vinto la finale degli Internazionali Bnl d'Italia contro Alexander Zverev. Si tratta dell'ottavo successo nel torneo del Foro Italico, che il maiorchino dedica allo staff, alla sua famiglia ma anche all'organizzazione del torneo e al pubblico romano "che fa di questo evento uno dei più belli al mondo. Ci rivediamo il prossimo anno", ha aggiunto Nadal, che rivolgendosi all'avversario ha ammesso: "Congratulazioni Alexander, stai facendo un grande anno. Hai già un gran presente, il tuo futuro sarà ancora migliore. Questo trofeo l'ho vinto io ma davvero per pochi punti".

Lo stesso Zverev ha fatto i complimenti a Nadal: "Sei uno straordinario campione - le parole del tedesco - e lo hai dimostrato anche stasera. Sulla terra sei il più grande di tutti tempi, oggi hai giocato solido. Complimenti a te e al tuo team. Negli ultimi due anni sono stato trattato benissimo da Roma, questo è il mio posto preferito, qui ho vinto il mio primo master 1000".