Premium Sport

Volley, Sylla positiva al doping: "Contaminazione alimentare"

L'Ansa: test antidoping positivo in Italia-Brasile del World Grand Prix

  • TTT
  • Condividi

L'azzurra di pallavolo Miriam Sylla è risultata positiva al clenbuterolo (di solito usato per il trattamento dell'asma ma può aumentare la crescita muscolare e diminuire il grasso) a un test antidoping effettuato dalla federazione internazionale volley. Lo apprende l'Ansa. Il controllo è avvenuto in occasione della finale del World Grand Prix tra Italia e Brasile il 6 agosto scorso.

"Eiteniamo possa trattarsi di un caso di contaminazione alimentare - ha spiegato all'Ansa il presidente della Fipav, Bruno Cattaneo - e proprio per questo siamo in attesa di vedere le percentuali di sostanza trovate all'esame. Comunque - conclude Cattaneo - Sylla non fu utilizzata in quella finale persa con il Brasile a Nanchino per scelta tecnica".