Premium Sport

Brasile, Willian José è il nome nuovo: "Serve uno forte di testa"

L'attaccante della Real Sociedad chiamato a sorpresa per colmare una lacuna nell'organico

  • TTT
  • Condividi

L'opportunità per Willian José è arrivata in extremis, a tre mesi dal Mondiale, e ha un peso importante all'interno della formazione della lista di 23 giocatori che Tite convocherà. Non tanto per il giocatore in sé, ma per un'idea di gioco: il c.t. del Brasile considera la possibilità di avere un numero 9 classico nella rosa, anche se questo non minaccia Gabriel Jesus e Roberto Firmino, già certi di andare in Russia.

Alto 1,89 e autore di 17 gol in 30 partite con la maglia della Real Sociedad tra campionato e coppe, Willian José si unisce al gruppo nelle amichevoli di marzo contro Germania e Russia per colmare una lacuna all'interno della  squadra. Da quando ha sperimentato Diego Souza nel 2017, l'allenatore è alla ricerca di un pivot: forte nel gioco aereo, capace di recitare con le spalle alla porta e di ottenere il meglio dai duelli fisici con i rivali. A differenza di Gabriel Jesus e Firmino.

Chiamando Willian José, Tite rinuncerebbe a un centrocampista: fino all'anno scorso, il nome che aveva osservato per il ruolo di centravanti era quello di Diego Souza, che però non ha terminato così bene il 2017 e, dal suo arrivo al San Paolo non ha giocato granché bene. Era da tempo, insomma, che Tite cercava un'alternativa accanto a Gabriel Jesus e Firmino: così ha "inviato" il suo vice allenatore Sylvinho in Spagna per vedere l'attaccante in allenamento. Le valutazioni sono state positive e hanno aperto un'opportunità alquanto inaspettata. "Devo avere uno che sia forte di testa per creare opportunità davanti in certi tipi di partite: con Willian siamo a posto", ha detto Tite.

Andersinho Marques