Premium Sport

Coppa italia, gli stadi sono vuoti: dal 2018 si va in Qatar?

Dopo la Supercoppa, rivoluzione in vista anche per la Coppa nazionale: dai quarti di finale

  • TTT
  • Condividi

Dopo la Supercoppa italiana, anche la Coppa Italia potrebbe trasferirsi in Qatar a partire dalla stagione 2018/19. La proposta, che secondo 'La Repubblica' potrebbe presto essere presa in seria considerazione, è di quelle destinate a far discutere: disputare tutti i match dai quarti di finale in poi in Arabia Saudita, realtà che si è già dimostrata molto attenta al nostro prodotto calcio ospitando due delle ultime tre edizioni della finale di Supercoppa.

I numeri d'altronde sono impietosi e dimostrano come, nonostante la nuova formula a eliminazione diretta fino alle semifinali e i prezzi molto contenuti dei biglietti, la competizione continui a non appassionare il pubblico: secondo un'indagine di Kpmg Football Benchmark, osservatorio economico-finanziario sul pallone, il la FA Cup inglese catalizza l'attenzione del doppio degli spettatori: dai quarti in avanti, a parità di numero di partite, sono 480.425 spettatori (dati 2015/16) contro i 262.922 italiani. Ci batte anche la Germania, con un totale di 336.059 spettatori, mentre la Francia resta dietro.

Serve un cambiamento, questo è evidente, ma siamo sicuri che giocare in Qatar sia davvero la soluzione migliore? Un conto sarebbe esportare partite come Milan-Juventus, Napoli-Fiorentina o Inter-Lazio (i possibili incroci di questa edizione), ma ben altro conto sarebbe far disputare partite meno "affascinanti". E che effetto potrebbe avere sui tifosi italiani già così poco interessati alla Tim Cup? Senza contare che trasferte così lunghe porterebbero sicuramente dei cambiamenti anche nel calendario del campionato. Attendiamo di sapere cosa deciderà la Lega.