Premium Sport

Premier League, Chelsea ko in casa con il Burnley

I Blues, in 10 dal 14', perdono 3-2. Liverpool fermato sul 3-3 dal Watford

  • TTT
  • Condividi

Prima giornata di Premier League e prima grande sopresa della stagione. Il Chelsea di Antonio Conte cade 3-2 in casa contro il Burnley dopo un match ricco di emozioni fino all'ultimo secondo. 

La svolta della partita arriva dopo 14 minuti: Cahill interviene in ritardo e commette un fallaccio ai danni di Defour che gli costa il cartellino rosso. In inferiorità numerica i Campioni d’Inghilterra crollano letteralmente: al 24’ girata vincente di Vokes, che sorprende l’incerta retroguardia avversaria, su cross di Lowton. Al 39’ Ward sfrutta al meglio il servizio di Cork e sigla il raddoppio con un gran sinistro da posizione defilata. Il tris è opera ancora di Wokes: al 43’ il centravanti infila Courtois (assist di Defour e preciso stacco aereo). Nella ripresa il Chelsea si getta in avanti: Morata, entrato a gara in corso, batte Heaton di testa. I blues insistono sospinti dal pubblico di Stamford Bridge: l’ex attaccante del Real Madrid trova anche la seconda rete ma Pawson annulla per posizione di fuorigioco. I tentativi di rimonta dei campioni d’Inghilterra sembrano infrangersi a 9’ dalla fine quando Fabregas riceve il secondo cartellino giallo e lascia in anticipo il terreno di gioco. Tuttavia all’88’ David Luiz riapre davvero i conti con un perfetto inserimento (‘spizzata’ di Morata). Il Burnley a questo punto si fa rivedere in avanti sfiorando il poker: solo il palo ferma Brady. Il Chelsea tenta l’ultimo assalto proprio allo scadere ma senza successo: il risultato non cambia più.

Nella altre partite non sbaglia il Manchester City di Guardiola che passa 2-0 in trasferta contro il Brighton: decidono il gol di Aguero al 70' e l'autorete di Dunk al 75'. sorridono Everton (1-0 con lo Stoke City, gol di Rooney), West Bromwich Albion (1-0 contro il Bornemouth) e Huddersfield Town (3-0 in sul campo del Crystal Palace). Termina senza gol Southampton-Swansea.

WATFORD-LIVERPOOL 3-3
Subito mezzo passo falso per il Liverpool. I Reds, privi di Coutinho (al centro di un caso di mercato), pareggiano 3-3 sul campo del Watford venendo raggiunti al 94'. In attesa di sapere quale sarà il futuro dell'ex Inter, Klopp si gode un grande Salah, subito protagonista e decisivo. Il tecnico può comunque sorridere per la prestazione di tutto l'attacco mentre deve lavorare non poco sulla fase difensiva perché il reparto arretrato ha terribilmente sofferto, specialmente sulle palle inattive. 

I padroni di casa passano in vantaggio all'8' con un colpo di testa di Okaka su corner di Holebas. Al 29' Mané firma il pari battendo di destro Gomes su splendido invito di Emre Can, obiettivo di mercato della Juventus. Il pari dei Reds dura solo 3' perché al 32' Doucore insacca da due passi al termine di un'azione molto confusa. Nella ripresa Firmino agguanta i rivali andando in rete su rigore concesso per fallo di Gomes sull'ex romanista Salah. I due attaccanti sono ancora protagonisti al 57': l'egiziano non sbaglia da distanza ravvicinata dopo un tocco del compagno di reparto. In pieno recupero, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, l'ex difensore del Napoli Britos beffa di testa Mignolet quasi sulla riga di porta.