Premium Sport

Premier League: City a valanga, ok Chelsea, pari United

Guardiola ne dà 5 al Liverpool. I Blues passano 2-1 a Leicester. Tutto facile per Spurs e Gunners

  • TTT
  • Condividi

Nella 4.a giornata di Premier League tra le big stecca solo il Manchester United che viene raggiunto in vetta alla classifica dai cugini del City. Mourinho pareggia sul campo dello Stoke City: alla doppietta di Choupo-Moting rispondono Rashford e Lukaku ma non bastano ai Red Devils per rimanere a punteggio pieno, finisce 2-2.

Il Chelsea di Conte passa 2-1 sul campo del Leicester. I Blues superano le Foxes grazie alle reti di Morata al 41' e Kanté al 50' su assist di Rudiger. Inutile il timbro di Vardy su rigore al 62'. I campioni in carica raggiungono così il secondo posto a 9 punti dopo tre successi consecutivi. 

Più rotondi i successi di Tottenham e Arsenal. Gli Spurs liquidano 3-0 l'Everton di Rooney: vanno a segno Kane (al 28' e al 46') ed Eriksen. Con lo stesso punteggio i Gunners si sbarazzano del Bournemouth: a far felice Wenger sono Welbeck al 6' e al 50', e Lacazette al 27'. Sorridono anche Watford (2-0 al Southampton) e Brighton (3-1 al West Bromwich Albion).

CITY-LIVERPOOL 5-0

Il Manchester City lancia un segnale importante alla Premier League. I Citizens travolgono 5-0 il Liverpool all'Etihad e si portano a quota 10 punti classifica staccando i rivali odierni di 3 lunghezze. 
Aguero sblocca il match al 24': l'argentino scatta sul filo del fuorigioco (assist di de Bruyne), dribbla Mignolet e insacca. Tredici minuti più tardi l'episodio decisivo della sfida: Mané interviene in maniera molto dura su Ederson, costretto a uscire in barella per il colpo al volto, e viene espulso. I padroni di casa approfittano della superiorità numerica nel recupero della prima frazione grazie a Gabriel Jesus: il brasiliano insacca di testa su cross dello scatenato de Bruyne.    
Nella ripresa l'undici di Guardiola dilaga e umilia Klopp: al 53' Gabriel Jesus firma la sua personale doppietta da due passi sul servizio di Aguero. Nel finale sale in cattdra Sané, autore di una doppietta (sinistro ravvicinato al 77' e splendido mancino a giro da fuori area al 91').