Premium Sport

Champions, Basilea-Manchester City 0-4: Guardiola ipoteca i quarti

I Citizens dilagano al St. Jakob-Park con Gundogan (doppietta), Bernando Silva e Aguero

  • TTT
  • Condividi

Tutto secondo copione. Nell'andata degli ottavi di finale di Champions League il Manchester City passa 4-0 sul campo del Basilea (dove i cugini dello United avevano perso 1-0 nella fase a gironi) e ipoteca il discorso qualificazione. Il ritorno all'Etihad Stadium, considerato l'ampio divario tecnico tra le due formazioni, sarà una pura formalità: Guardiola può mettersi comodo e seguire le altre sfide della coppa dalle grandi orecchie studiando quelli che potrebbero essere i rivali nei quarti. 

LA PARTITA (Qui cronaca e tabellino
Come era prevedibile i Citizens si insediano subito nella metà campo avversaria. I rossoblù si difendono con le linee strettissime e provano a sfruttare il contropiede: al 4' Ederson esce malamente ma Oberlin tocca debolmente consentendo il recupero di Otamendi. Il difensore argentino si rende poi protagonista di un intervento dubbio ai danni dello stesso Oberlin: l'arbitro Eriksson lascia correre.

L'undici di Guardiola soffre in difesa ma al 14' passa: corner di De Bruyne e stacco vincente di Gundogan. 4' più tardi arriva anche il raddoppio: Bernando Silva beffa di sinistro un incerto Vaclik dopo una volata di Sterling. I padroni di casa spengono l'interruttore e al 23' Aguero sigla il tris con un destro da fuori: anche in questa circostanza l'estremo difensore svizzero non è però esente da colpe.

Gli ospiti controllano senza alcuna difficoltà arrotondando ulteriomente il punteggio al 53' grazie a Gundogan, il cui gran destro a giro termina la propria corsa all'incrocio. I padroni di casa a questo punto cercano il gol della bandiera: Elyounoussi e Oberlin vanno a sbattere su Ederson. Il risultato non cambia più.