Premium Sport

Champions, che serataccia per Rocchi: errori e...ferita

Il fischietto italiano scontenta tutti, la moviola del nostro Graziano Cesari

  • TTT
  • Condividi

Serata di Champions da dimenticare per Gianluca Rocchi. Il fischietto italiano è stato suo malgrado grande protagonista della sfida del Bernabeu tra Real e Psg, scontentando un po' tutti. Al 44' del primo tempo l'episodio che ha mandato su tutte le furie il Psg: sugli sviluppi di un corner corto, Kroos entra in area, in probabile posizione di fuorigioco, e viene toccato da Lo Celso. Il centrocampista del Real non fa nulla per restare in piedi (anzi estende all'indietro la gamba destra), anche se il contatto è minimo. Secondo il nostro Graziano Cesari è un rigore "molto generoso".

Ma le proteste del Psg non si fermano qui: nella ripresa tiro a botta sicura di Rabiot respinto da Sergio Ramos a centro area. Al momento dell'impatto col pallone il braccio destro del difensore spagnolo non è completamente lungo il corpo: "Questo braccio è bello largo eh..." commenta Graziano Cesari nel post-partita.

Non solo il Psg, protesta anche il Real Madrid, che a inizio ripresa vorrebbe l'espulsione di Neymar, già ammonito, per simulazione. Pochi minuti dopo proprio il brasiliano è protagonista di uno degli episodi più curiosi della gara: al 69' Rocchi viene colpito al volto da un pallone scagliato dall'ex Barça, che provava a cambiare gioco. Il 'fischietto' fiorentino è stato soccorso, perché l'auricolare per ricevere indicazioni dagli assistenti gli ha procurato un piccolo taglio, subito medicato. La partita è ripresa dopo un paio di minuti.