Premium Sport

Ligue 1, Metz-Psg 2-3: Matuidi salva Emery

Parigini due volte avanti e raggiunti, la decide il centrocampista al 92'

  • TTT
  • Condividi

L'ultimo folle quarto d'ora di Metz-Paris Saint Germain regala emozioni forti e tre punti fondamentali in chiave scudetto per i parigini: allo Stadio Municipal Saint-Symphorien finisce 3-2 per i campioni in carica che vanno due volte avanti, vengono raggiunti, rischiano di capitolare ma trovano il successo al 92' grazie a uno della vecchia guardia: Blaise Matuidi.

Nel recupero della trentunesima giornata di Ligue 1, partita rinviata per la finale di Coupe de la Ligue, dopo 36 minuti sembra già tutto deciso: merito dell'uno-due Cavani-Matuidì in cui ci mette lo zampino Maxwell. Nel primo caso è Verratti ad avviare l'azione, poi il brasiliano serve il Matador che di testa segna il 30° gol in campionato, tre minuti dopo è Matuidi ad approfittare dell'assist dell'ex Inter per raddoppiare e mettere la partita apparentemente in ghiaccio.

La ripresa scorre liscia sino al 78' quando cambia tutto. Jouffre batte Trapp su punizione, dieci minuti più tardi bella conclusione al volo di Diabaté sul cross di Sarr. Il Psg sembra spegnere la luce tanto che al 90' Jouffre sfiora la doppietta ancora da calcio piazzato ma questa volta Trapp è salvato dalla traversa. Chi riesce a trovare il bis è, invece, Matuidi che all'ultimo respiro trova la giusta deviazione di testa. Il Psg aggancia il Monaco (che deve a sua volta recuperare, contro il St Etienne) a 77 punti e lascia il Nizza a 4 punti di distanza.