Premium Sport

Psg, sfida a Ranieri dopo una settimana di veleni

L’allenatore italiano proverà ad approfittare degli scontri Silva-Pastore, Henrique-Emery e Neymar-Cavani

  • TTT
  • Condividi

Mentre la Lega francese non ha perso tempo nel sospendere la Goal Line Technology fino a nuovo ordine dopo le defaillances del sistema in Amiens-Psg di Coppa di Lega – il club della capitale si rituffa finalmente sul campionato dopo una sosta caratterizzata soprattutto da veleni e spifferi di mercato.

Ha iniziato Thiago Silva definendo il ritardo di Cavani e Pastore “un problema per il gruppo” e attribuendo all'argentino la volontà di forzare per andarsene. El Flaco gli ha replicato duramente via social (“Thiago non sa niente”, ndr), ma soprattutto la polemica ha intossicato anche il rapporto fra il ds Henrique e Unay Emery.

Il primo, in un comunicato, ha dichiarato che sui ritardi non si esprimerà più nessuno, confidando nell'allenatore per la gestione del gruppo; Emery, per tutta risposta, ha ribadito che il suo compito è preparare le partite e le questioni del club sono di Henrique. Su tutto ciò, aleggia il protagonismo di Neymar, sia nei confronti di Cavani che dell'allenatore stesso.

Sarà anche per questo che la stampa vicina al Real Madrid distilla la suggestione "blanca" di O’Ney per il post Cristiano Ronaldo. Inevitabile, come è inevitabile che in questo humus la sfida col Nantes di Ranieri di domani sera finisca all'angolo, quando manca appena un mese al confronto-verità agli ottavi di Champions proprio contro il Real.