Premium Sport

Juventus, Schick ha detto sì: 15 luglio data chiave

No al Napoli, trattativa da chiudere entro due mesi

  • TTT
  • Condividi

Patrik Schick ha detto sì alla Juventus, ha rifiutato il Napoli, disposto a lasciarlo un altro anno alla Sampdoria, mentre in questo momento l'Inter non può proseguire nella trattativa. É questo l'attuale borsino di uno dei pezzi più pregiati del mercato. Sul 21enne attaccante ci sono anche il Totthenham e un paio di club della Bundesliga, dove sono molto inseriti i suoi agenti Pavel Paska e Bruno Satin. Quest'ultimo è anche il procuratore di Pioli e il contatto con l'Inter era nato proprio da questa sinergia.

Il talento Schick, nato nel 1996, 11 gol in questa stagione, in ogni caso ha scelto la Juve e adesso aspetta le mosse del club bianconero che deve ancora decidere se chiudere ufficialmente l'operazione in entrata. Se lo farà, sarà molto probabilmente per portare subito Schick a Torino, considerato che il club di Agnelli ha bisogno di attaccanti esterni per rimpiazzare l'infortunato Pjaca e anche perché non è da escludere una possibile partenza di Mandzukic.

Ricordiamo che nel ruolo, con altre caratteristiche, oltre a Schick sono virtualmente in corsa Douglas Costa, Bernardeschi e Keita ma con Lazio e Fiorentina la Juve non ha rapporti di mercato e quindi non sarebbero operazioni semplici. Su Schick c'è un particolare da non trascurare: la sua clausola di 25 milioni di euro scade il prossimo 15 luglio: è interesse della Juve chiudere l'eventuale trattativa entro quella data.

La Samp sul tema si è abbastanza rassegnata ma spera di trovare con i bianconeri delle contropartite tecniche adeguate. La trattativa non è ancora entrata nel vivo ma Pavel Nedved, connazionale di Schick, pagato solo 4 milioni in estate, ha già avuto il gradimento del giocatore.

Paolo Bargiggia