Premium Sport

Milan, pazza idea Cavani: se Donnarumma va a Parigi...

Spifferi sempre più insistenti da Parigi, sul Matador anche United e Chelsea

  • TTT
  • Condividi

Neymar al Real Madrid? Ancelotti in Premier per rivoluzionare l'Arsenal? No, la trattativa con la T maiuscola del prossimo calciomercato estivo potrebbe essere quella che coinvolge Edinson Cavani, il Milan, Gigio Donnarumma e il Paris Saint Germain (con Nikola Kalinic, Chelsea e Manchester United sullo sfondo). Fantamercato? Non proprio, almeno stando agli spifferi, sempre più insistenti, che arrivano da Parigi.

Il primo indizio arriva dall'affare Reina, promesso sposo dei rossoneri. Lo spagnolo, come è chiaro, va a Milano per fare il titolare, ma è molto difficile pensare che il Milan si sia esposto così tanto senza avere già in tasca un'offerta concreta per Donnarumma. Il club di via Aldo Rossi conta di fare una super plusvalenza col suo baby gioiello e il Psg sembra la destinazione più probabile, molto gradita anche a Mino Raiola. Psg che in estate si prepara ad un'altra rivoluzione dopo la delusione dell'eliminazione dalla Champions League e non è un mistero che Cavani sia destinato a cambiare aria.

Il rapporto del Matador con Neymar come è noto è un problema a Parigi e Cavani ne ha abbastanza. Il centravanti uruguaiano ha già detto che gli piacerebbe molto tornare in Italia per vestire la maglia del Napoli, ma i 12 milioni netti che guadagna in Francia fino al 2020 sono uno scoglio insormontabile per il club di De Laurentiis. Lo sarebbero anche per il Milan, ma con Donnarumma a Parigi i rossoneri contano di ottenere un pesante sconto sul cartellino del Matador, che potrebbe decidere di spalmarsi l'ingaggio in cambio di un contratto di durata più lunga. 

I soldi per l'ingaggio di Cavani potrebbero entrare nelle casse dei rossoneri dalla cessione di Nikola Kalinic, sempre più sul mercato per la prossima estate, ma ci sono una serie di 'ma' non da poco. Il primo è che Cavani piace (e tanto) anche a Chelsea e Manchester United, che possono offrire più del Milan, il secondo è che i rossoneri per prendere in considerazione l'affare dovranno necessariamente qualificarsi per la prossima Champions League. Difficile, forse improbabile, ma non è Fantamercato...