Premium Sport

Milan su Aubameyang, Dzeko il piano B. E l'Inter va su Mbappé

I rossoneri valutano anche il centravanti della Roma, i nerazzurri si fiondano anche su Fabinho

  • TTT
  • Condividi

In campo molti si sono divertiti, altri di meno. In tribuna in tanti hanno osservato, senza passare inosservati, con al collo l'accredito da observer, lo sguardo dei mercatari doc a caccia del colpo grosso. A Montecarlo si è visto, tra gli altri, il ds dell'Inter Piero Ausilio, che con il Monaco vorrebbe intavolare un paio di discorsi, magari tre. Partendo dal fenomeno che gioca in panchina, quel Jardim entrato prepotentemente nelle idee nerazzurre per l'eventuale post Pioli.

L'altro obiettivo, per ora solo suggestione, è Kilyan Mbappe. E qui l'affare si complica perché la concorrenza è planetaria. Tutti incantanti e per ora anche spaventati dalle richieste dei francesi. Base di partenza 100 milioni di euro, domanda che fa arretrare anche il Real Madrid che per tradizione il centone lo spende, ma solo per un Pallone d'Oro.

Secondo profilo in orbita Inter è Fabinho, ad un passo dal Napoli quest'estate ed ora conteso dal Manchester di Mourinho: servono almeno 20 milioni di euro. Ci lavora Ausilio, che solo martedì era stato anche a Madrid per visionare James Rodriguez, in uscita dal Real, ma senza sconto. Costo: 60 milioni di euro.

Si muove anche l'altra sponda di Milano. A Montecarlo non è passato inosservato Vincenzo Montella, forse lì per guardare da vicino l'attaccante del domani. Pierre Aubameyang ha terminato il suo ciclo al Borussia Dortmund ed è in cima alla lista dei desideri del duo Mirabelli-Fassone: valutazione intorno ai 60 milioni di euro. L'alternativa porta in Spagna, al Real, dove Alvaro Morata anche e soprattutto in Champions fa panchina. La sua estate potrebbe essere molto movimentata. Come quella di Edin Dzeko: ha 31 anni, la Roma quasi certamente avrà bisogno di sacrificare un big per fare cassa, mentre i rossoneri, dovessero perdere i primi due obiettivi (più giovani e desiderati anche da altre big d'Europa), hanno bisogno di un centravanti titolare al posto di Bacca. Il piano B, che porta al bosniaco, è già partito, come raccontato da Paolo Bargiggia nel corso di YouPremium.

Attenzione anche ai movimenti di Douglas Costa, l'esterno del Bayern Monaco che si è lasciato scappare un doppio mi piace alle feste social della Juve. Con il riscatto di Coman ormai fatto, il brasiliano, costo sui 30 milioni, diventa ulteriore argomento di discussione. E a lui la cosa sembra garbare. A volte un mi piace vale un messaggio cifrato...

daniele miceli