Premium Sport

Roma, sorpasso alla Juve: Cristante è più vicino

I bianconeri rischiano di veder sfumare anche Emre Can: City e Bayern ci provano

  • TTT
  • Condividi

Come sempre durante la pausa per le nazionali si accende il calciomercato e secondo il Corriere dello Sport oggi in edicola, la Roma avrebbe fatto lo sprint decisivo per strappare alla concorrenza della Juventus Bryan Cristante. Il centrocampista ex Milan quest'anno a Bergamo è esploso (già 11 gol) attirando le attenzioni di molte big di Serie A come di Premier League, ma i giallorossi sarebbero schizzati in pole position, superando i bianconeri.

Monchi - si legge - onde evitare un nuovo caso Kessié avrebbe pronta per l'Atalanta un'offerta di 35 milioni (i nerazzurri lo hanno appena riscattato dal Benfica per 5) e anche il giocatore sarebbe pronto a dire sì con un contratto di cinque anni da circa 2 milioni netti a stagione. 

Per fare spazio a Cristante lascerà sicuramente Roma Gonalons, ma il francese non sarà l'unico centrocampista a fare le valigie. Kevin Strootman e Lorenzo Pellegrini sono infatti entrambi a rischio cessione causa clausola di rescissione abbastanza abbordabile: l'olandese è seguito da Milan e Inter, mentre l'ex Sassuolo piace proprio alla Juventus, che potrebbe decidere di "vendicarsi" sui giallorossi per lo "sgarro" Cristante.

Juve, sfuma anche Emre Can?

Non solo Cristante, la Juventus rischia di subire un altro "scippo". I bianconeri restano infatti in vantaggio per Emre Can, ma la concorrenza adesso è spietata. Come scrive Tuttosport, alla volata per il centrocampista del Liverpool, obiettivo principale del mercato della Juve, si sono iscritte adesso due rivali da tenere in debita considerazione, soprattutto per l'ingaggio che potrebbero offrire al tedesco: Manchester City e Bayern Monaco stanno sondando il terreno e sono pronte all'affondo.

E il diretto interessato, ai microfoni di Suddeutsche Zeitung, non si sbilancia: "Non voglio escludere nessuna opzione, non so quello che farò a partire dalla prossima estate. Ma sono abbastanza sicuro di me stesso per dire che le mie qualità basteranno per giocare in un club molto grande. Tornare in Bundesliga? Perché no? Anche se devo ammettere che il livello si è abbassato notevolmente negli ultimi anni".

"La Premier League ha la possibilità di spendere più soldi sul mercato - aggiunge Emre Can - e questo è molto importante per i giocatori. Ora in Inghilterra sto facendo bene, ma anche la Liga è molto attraente, così come la Serie A, che è cresciuta negli ultimi anni, o la Ligue 1, diventata uno dei campionati più importanti in Europa".