Premium Sport

Motherwell cuore d'oro: bambino malato diventa mascotte

L'iniziativa in vista della partita contro il St Johnstone nel prossimo weekend

  • TTT
  • Condividi

Il calcio a volte regala emozioni magnifiche, non solo in campo. Il Motherwell, club di Scottish Premiership, ha infatti deciso di aiutare un bambino di nove anni (ne compirà 10 il 27 marzo) che ha trascorso un periodo in ospedale a causa di una polmonite e che purtroppo soffre di epilessia. Alcuni giocatori (Chris Cadden, Louis Moult, Keith Lasley, Stevie Hammell, Richard Tait e Lionel Ainsworth) avevano fatto visita al ragazzo, grande tifoso del Motherwell (non si è perso nemmeno una partita nemmeno in ospedale) e ora la società, in vista del prossimo match contro il St Jonstone, lo ha arruolato come mascotte.

"Sta facendo il conto alla rovescia dei giorni che mancano e si chiede come sarà entrare in campo" dichiara la mamma del bambino al sito ufficiale della squadra scozzese. Ryan Murrant, direttore marketing del Motherwell, sottolinea: "Siamo un club guidato dalla comunità che può contribuire a creare momenti magici come questo".