Premium Sport

Di Francesco: "Roma, sveglia! Dzeko in campo col Genoa"

Il tecnico: "Non si pensa al Liverpool. Forse ho sbagliato a far giocare Schick nel derby. Under? Capisce poco l'italiano, magari è un vantaggio"

  • TTT
  • Condividi

Turnover moderato. Eusebio Di Francesco vive con la giusta dose di preoccupazione la vigilia di Roma-Genoa, con i giallorossi che in campionato hanno raccolto due punti nelle ultime tre partite. "Dzeko è fondamentale nel nostro modo di giocare, sarà in campo. El Shaarawy e Under? Potrebbero essere della partita. In questo momento dobbiamo essere svegli e svelti nell'interpretare al meglio la situazione - spiega in conferenza -. Dobbiamo capire che tutte le partite sono importanti, per questo la squadra deve pensare al Genoa e non al Liverpool. ".

"Sarà una partita molto delicata, affrontiamo una squadra solida e brava nel contropiede, che con Ballardini in panchina il Genoa ha subito pochissimi gol, è una delle migliori difese del campionato. Dobbiamo prepararla nel migliore dei modi senza pensare ad altro, sicuramente cambierò qualche uomo, mi serve gente fresca con forze nuove per prevalere. Perotti è in grosso dubbio, ritengo più facile vederlo con la Spal. Manolas sta meglio, valutiamo anche lui: veniva da un momento difficile dove non stava al meglio come Florenzi".

"Non stravolgerò la formazione, cambierò dei calciatori ma cercherò di mantenere l'identità di squadra per far capire a tutti quanto è importante vincere. Se non fosse così li farei riposare tutti e 10 in queste due partite (con Genoa e Spal, ndr) pensando che poi devono giocare col Liverpool. Difesa a 3 o a 4? Abbiamo le potenzialità per giocare in entrambi i modi. E’ difficile tatticamente da spiegare. Schick? È cresciuto ultimamente, ma forse sono stato frettoloso a rimetterlo subito in campo nel derby.  Gli manca il gol, quando si sblocca ci farà vedere chi è. Rispetto a lui Under capisce poco l’italiano e questo per certi versi è un vantaggio. Un po’ è anche il carattere".