Premium Sport

Fiorentina, Vitor Hugo: "Non ero felice, doveva esserci Astori"

Il brasiliano dopo il gol segnato al Benevento: "Davide era un riferimento, giocheremo per lui fino alla fine"

  • TTT
  • Condividi

Il gol del numero 31 alle ore 13, alla sua presenza numero 13 con la maglia della Fiorentina: hanno detto tutti che non è stato un caso, che quella rete contro il Benevento segnata da Vitor Hugo, il sostituto di Davide Astori, sia stata la realizzazione di una volontà superiore, quella che gli ha dato la forza di svettare così alto e colpire forte il pallone di testa. Lui, le sue emozioni, le ha spiegate a GloboEsporte.

"È stata una giornata difficile per tutti - ha detto Vitor Hugo -. Abbiamo passato una settimana molto triste. Per la prima volta in vita mia non ero felice per aver segnato e vinto, forse perché sentivo che ci sarebbe dovuto essere Davide, non io. Era un riferimento dentro e fuori dal campo, mi ha abbracciato quando sono arrivato a Firenze. Domenica dovevamo concentrarci sulla vittoria, ma non era facile. Giocheremo per Davide fino alle fine".

Su Instagram, dopo il successo sul campo, Vitor Hugo si era espresso così: "Tutto quello che abbiamo fatto oggi era per te, Asto! Un uomo eccezionale che mancherà a tutti noi... Ho avuto l'onore di sostituirti e ho dato il mio meglio affinché tu fossi orgoglioso di me: sono riuscito a fare questo gol e onorarti e io ricorderò questo momento per il resto della mia vita! Grazie per tutto quello che mi hai insegnato da quando sono arrivato e se oggi sono un giocatore migliore è grazie a te e ai tuoi consigli !! So che non possiamo più giocare con te, in questo momento, ma possiamo, dovremo e giocheremo, d'ora in poi, per te! Grazie Capitano, mio capitano".