Premium Sport

Udinese, Oddo: "Napoli? Domenica abbiamo lo scontro diretto"

Il tecnico e la sfida agli azzurri: "Dovremo stare attenti alle diffide. Ma daremo comunque il massimo"

  • TTT
  • Condividi

Nove sconfitte consecutive hanno fatto precipitare nel baratro l'Udinese, anche se per fortuna di Oddo e dei suoi ragazzi, il filotto positivo centrato dal tecnico subito dopo il suo arrivo consente ai friulani di avere ancora 6 punti di vantaggio sulla zona retrocessione. Sarà anche per questo che, avendo come unico obiettivo la salvezza, si è stabilita una scala di priorità che potrebbe far storcere il naso a qualcuno alla vigilia della sfida del San Paolo contro il Napoli, in lotta per lo scudetto.

"Non possiamo non considerare già lo scontro diretto di domenica - ammette Oddo con sincerità facendo riferimento alla gara col Crotone -. Non che la partita di domani non sia importante, dovremo stare attenti alle diffide. Daremo comunque il massimo". Se il tecnico volesse risparmiare i giocatori a rischio squalifica, dovrà fare a meno di mezzo centrocampo: De Paul, Fofana e Jankto, infatti, salterebbero il Crotone con un altro giallo. Restano comunque Barak, Balic ed eventualmente Ingelsson, considerando che Behrami è fuori per infortunio, più Maxi Lopez e Perica per l'attacco, visto che Lasagna è fuori.

"Io ho grandissima fiducia nei ragazzi che scenderanno in campo contro il Napoli", ha continuato Oddo facendo nuovamente intendere il ricorso ampio al turnover. "Mi assumo le responsabilità delle mie scelte. Imbocco una strada che penso essere quella giusta, io guardo al mio obiettivo. Non andiamo a Napoli rassegnati. Il problema della testa e della concentrazione va assolutamente risolto. La migliore medicina deve essere un risultato positivo".